VIA-Academy
Virtual Italian Academy

29 March 2017
Blog Top ITA Scientists Mission VIA Wiki Contacts About us Login  
ITALY in UK
Italian Embassy
Dante Alighieri Association
AIS-UK
MEDIA
Neuvoo
Corriere d'Italia
EDizioni ITaliane
VIA for ALL
English courses for Italians
Activities for children
Italian Kids in Manchester
Corso di cucina Italiana per bambini
Epicuro's corner
Gruppo Epicuro
Mangiar Bene a Manchester

Cosa dicono di noi
29/01/17: Borderline 24
25/05/16: Corriere della Sera
01/12/15: Wired.it
27/11/15: La Reppublica
03/09/13: Il Giornale
09/05/12: Corriere della Sera
17/04/12: GenovaToday
13/04/12: Abruzzo24ore.tv
05/04/12: La Nuova Ferrara
30/03/12: Corriere del Mezzogiorno
22/02/12: Sole 24 Ore
17/02/12: Pesquisa FAPESP
31/12/11: ItaloEuropeo.it
27/12/11: Scienzainrete.it
05/12/11: La Stampa
05/12/11: L'Italiano
27/11/11: La Stampa
27/11/11: ItaloaEuropeo
27/11/11: Italia Chiama Italia
23/11/11: UNIBO Magazine
16/11/11: Repubblica Genova
03/11/11: Scienzainrete.it
05/10/11: Wired
08/09/11: Scienza in Rete
08/09/11: L'ItaloEuropeo
27/07/11: Scienza in Rete
05/07/11: La Stampa
21/06/11: Uni. di Napoli
07/06/11: Uni. di Firenze
03/06/11: L'ItaloEuropeo
03/06/11: New Statesman
29/05/11: La Stampa
27/05/11: Italiani.lu
25/05/11: ScienzainRete.it
17/05/11: La Stampa
13/04/11: Il Sole 24 Ore
04/03/11: Il Democratico
27/01/11: La Stampa
05/01/11: Repubblica
13/12/10: La Stampa  22
07/12/10: Il Sole 24 ORE
03/12/10: La Stampa
30/11/10: Repubblica
08/10/10: La Stampa
05/10/10: Corriere della Sera *
28/09/10: La Stampa
22/09/10: Corriere della Sera 5
14/09/10: Lavoce
30/08/10: La Stampa 14 15
29/07/10: La Stampa
20/07/10: Il Fatto Quotidiano
continua...
Movimento No Euro
Londra Sera
 
14 May 2010
Autophagy - how Italian academy copes with diminishing resources

Cambiamo discorso dopo l'insediamento del nuovo governo in UK.

Cells use autophagy to survive when deprived of nutrients. However, beyond a certain point, autophagy can kill cells (click on the image or readmore for more information).

Visitando colleghi romani di vari istituti, accademici e di ricerca, mi ha dato la chiara l'impressione che questi istituti stiano sopravvivendo per autofagia! Il punto letale di non ritorno potrebbe avvicinarsi per il sistema della ricerca (biomedica) italiana?


Read more...
Posted by: dr. Mauro Degli Esposti



COMMENTS LIST

Certamente la tua e' un'ottima fotografia della situazione; comunque, continuo a pensare che si comportano cosi' perche' credono che a loro sia tutto permesso, cioe' che la maggior parte della gente rimanga sempre passiva ed indifferente..Beppe Grillo avra' anche raccolto firme senza avere un seguito, ma mi chiedo quanti lo hanno preso sul serio e quanta parte, in percentuale, della popolazione dei votanti abbia firmato per le sue iniziative (immagino una percentuale abbastanza ridotta). In pratica, io credo che se i politici sentissero la "minaccia" della perdita di legittimazione popolare e della perdita immediata delle loro posizioni ogni volta che si comportano da padroni (indipendentemente dai meccanismi che utilizzano) perseguendo soltanto i propri comodi, allora avrebbero interesse a non comportarsi piu' da padroni (ed, in effetti, costituzionalmente non devono esserlo). Ritengo quindi che serva quella che chiamarei una "rivoluzione culturale" che parta anzitutto nella popolazione, e che possa produrre effetti sul comportamento dei politici, la quale sarebbe anche la premessa per una Terza Repubblica i cui meccanismi di responsabilita' politica seguano proprio la linea che tu hai indicato (linea che sarebbe assolutamente coerente con il concetto di sovranita' popolare e gli darebbe una ottima attuazione pratica). Cosi', una volta che, ad esempio, uno dei risultati prestabiliti a livello programmatico fosse la promozione concreta, mediante nuove risorse ed altre azioni di stimolo, della cultura e della ricerca scientifica (in attuazione dell'Art. 9 della Costituzione), la cui importanza per il futuro deve essere compresa dagli elettori, i politici che falliscono in cio' tagliando risorse alla ricerca non dovrebbero essere piu' votati, per mancato raggiungimento di uno degli obiettivi..allora si avrebbero, giusto per fare l'esempio della ricerca biomedica, non Istituti che sopravvivano per autofagia, ma Istituti che fioriscono (e cio' varrebbe anche per tutti gli altri campi della ricerca)... Ciao Luca
Posted by: lcerio | 5/15/2010 5:27:02 PM

si, hai ragione gli Italiani non dovrebbero votare chi si comporta male ma e' qui dove i politici sono astuti perche' con i rimborsi elettorali sono diventati dei padroni assoluti del campo, soprattutto il tesoriere che in molti partiti coincide con il leader e con i finanziamenti ai giornali, si garantiscono la propaganda che quando va male si mette sul piano del siamo tutti uguali e quindi tutti corrotti o altro. Per quanto riguarda le iniziative popolari, Beppe Grillo, il comico, ha mostrato che non servono a niente, in quanto ha raccolto le firme per dei referendum sistematicamente ignorate. Sicuramente bisognerebbe cambiare la classe politica come dici tu, ma purtroppo questi leaders si stanno comportando da padroni e chi li sposta? [a parte come si faceva una volta con le Rivoluzioni]. In particolare, la Seconda Repubblica ha sostituito i partiti con l'uomo partito che e' una specie di padre/padrone del partito o movimento che ha formato. Credo che la nascita della Terza Repubblica dovrebbe avvenire con la formazione di un partito che definisce chiaramente gli obiettivi da raggiungere e poi si trovano persone che eseguono, indipendentemente da chi sono. Se non raggiungono gli obiettivi prefissati, vanno licenziati Questa sarebbe una garanzia per gli elettori. Invece ora molti politici non si dimettono se indagati, perche' se mancano loro, sparisce il partito.
Posted by: ing. Luca Boscolo | 5/15/2010 8:22:28 AM

Credo che purtroppo questo discorso si riallacci proprio al precedente, sui politici e sul sistema Italia in generale. Luca, scrivevi, concludendo la precedente discussione, che tocca ai politici migliorare le cose: concordo con te, ma vorrei aggiungere che, nel caso dell'Italia, toccherebbe anche a tutti i cittadini di buone intenzioni ricordarsi che sono (diciano, che siamo) sovrani ed esercitare tale sovranita' in modo intelligente con tutti gli strumenti permessi dalla Costituzione, cioe' ad esempio: a) punendo, al momento del voto, i politici che si comportano male e che effettuano scelte soltanto per mantenere il potere, cioe' non votandoli piu' e mandandoli a casa, come secondo me andrebbe fatto verso chiunque tagli fondi per Scuola, Universita' e Ricerca, dal momento che la formazione e la ricerca sono di importanza vitale per il futuro (per fare un confronto, i francesi, costituzionalmente sovrani come gli italiani, pongono molta piu' attenzione a come votano, ed ho letto che il loro Governo ha deciso di investire un grande ammontare di nuove risorse proprio nell'Universita' per rafforzare il sistema della ricerca e dell'insegnamento); b) mobilitandosi anche per la presentazione di proposte di legge di iniziativa popolare a favore del sistema universitario ed in generale della ricerca (punendo poi al momento del voto chi chiude tali proposte in un cassetto).. In pratica, con cercare di porre un freno a fenomeni come la riduzione delle risorse per la ricerca ed, in generale, a tutte le distorsioni ed il degrado che all'atto pratico si verificano in Italia (cioe', paradossalmente, proprio in un Paese che ha sulla carta una delle Costituzioni piu' belle e democratiche) credo servano due elementi: a) un vero rinnovamento della classe politica, che licenzi coloro che curano soltanto il proprio interesse disinteressandosi di tutto il resto; b) la diffusione su larga scala tra la gente di una nuova sensibilita' verso la ricerca del progresso collettivo (a cui la ricerca scientifica contribuisce molto) e quindi verso atteggiamenti non di indifferenza, ma sempre piu' di partecipazione attiva, direi di esercizio intelligente della sovranita'..chiaramente ritengo che i due elementi siano strettamente connessi l'uno all'altro Ciao Luca
Posted by: lcerio | 5/14/2010 7:33:37 PM

beh, se i politici non si danno una mossa nel brevissimo periodo, penso che siamo alla frutta, per mantenere un minimo di credibilita' e quindi per non fare la fine della Grecia, hanno tagliato su parecchi fronti, sopratutto Scuola, Universita' e Ricerca, ma a nessun politico gli e' venuto in mente di abbassarsi lo stipendio, [come ha David Cameron oggi], o ridurre i costi della burocrazia inutile, ma continuano a spendere miliardi di euro ogni anno per i rimborsi elettorali, finanziamenti ai giornali, ed altro simile, tutto per mantenere il potere e niente per lo sviluppo economico...
Posted by: ing. Luca Boscolo | 5/14/2010 4:35:03 PM

ADD NEW COMMENT

Name and Surname:

 
Email:

 
Website:

Comment:

 

Insert the above Anti-spam code:






H-Index Calculators
My Citations for Abilitazione Nazionale NOW ACTIVE
Import SCOPUS or ISI file for Abilitazione Nazionale NOW ACTIVE
TIS Reports
Top Italian Scientists
Top Italian Scientists per Area
Top 50 Italian Institutes
Top Uni. of Southern Italy
Top 100 home and abroad
Top BIO/14 Scientists
VIA-Academy.org
Video Presentation
TG Padova
Previous Meetings
16/01/10: Il Ritorno dei Cervelli
21/09/09 Prima Conferenza
31/01/09 Incontro/Dibattito
OPPORTUNITIES
Job Offers
Manchester University
Academic Jobs in UK
LINKS
Ricercatori Precari
ADI
Talenti in Fuga
Universita.it
Osservatorio sulla ricerca
BLOG
Blog
 Search:
 
 ARCHIVE
 
CONTACTS
Contacts
©2009-2017 Via-academy.org - All Rights Reserved